Comunicato su Piano di Emergenza Protezione Civile Regione Liguria

Comunicato su Piano di Emergenza Protezione Civile Regione Liguria

Sabato 22 novembre 2014

 

Raffaella Della Bianca (Gruppo Misto): «Sul portale di Regione Liguria il Piano di Emergenza della Protezione Civile risale al 2007. Si tratta di una manchevolezza e il sito non è stato aggiornato? In questo momento, in cui la Procura sta indagando sulle responsabilità dei disastri alluvionali verificatesi il 9 ottobre scorso, sarebbe opportuno che Regione Liguria si allineasse sul fronte della Protezione Civile ad altre regioni come la Lombardia che si è dotata di una struttura tecnico amministrativa che effettua un costante monitoraggio del territorio e che in momenti di criticità predispone anche luoghi di stoccaggio mezzi e materiali e organizza il personale volontario che opera in emergenza».

 

La consigliera Raffaella Della Bianca riferisce che sul portale di Regione Liguria il Piano di Emergenza della Protezione Civile risale al 2007, con alcune “modifiche alle procedure” approvate con delibera della Giunta regionale n.829 del 16 luglio 2010.

«Suquesto fronte – dice -,  potrebbe essere utile un confronto con le pratiche di altre Regioni. Ad esempio, il progetto della Direzione Sicurezza, Protezione Civile e Immigrazione di Regione Lombardia fa convergere in un unico Sistema la gestione e il monitoraggio delle attività di Protezione Civile, in primis l’attuazione del Piano di Emergenza in tempo di crisi e non».

Sempre laRegione Lombardia, sottolinea la consigliera, per poter svolgere i propri compiti, si è dotata di una struttura tecnico-amministrativa, che vede nella Sala Operativa regionale di Protezione Civile il suo nucleo. In Sala Operativa si svolgono quotidianamente attività di monitoraggio del territorio grazie al Centro Funzionale di monitoraggio dei rischi, che analizza costantemente i dati provenienti dalle reti di monitoraggio per eventi, ad esempio, di tipo idrogeologico o di tipo incendio boschivo. Tale struttura inoltre non si limita solo ad attività di monitoraggio e prevenzione, ma attiva le sue strutture anche in caso di emergenza: in Sala Operativa lavora l’Unità di Crisi regionale, composta da forze istituzionali e del volontariato, sul territorio si muove la Colonna Mobile Regionale di Protezione Civile, sul territorio esistono dei luoghi “strategici” di stoccaggio mezzi e materiali e per l’organizzazione del personale volontario che opera in emergenza: i Centri Polifunzionali di Emergenza.

«Ho presentato un’interrogazione – conclude Della Bianca – per sapere dalla Giunta se si tratta di una manchevolezza il fatto che sul sito regionale, il Piano di Emergenza della Protezione Civile risale al 2007 e quindi non è stato aggiornato. Chiedo inoltre se in questo momento, in cui la Procura sta indagando sulle responsabilità dei disastri alluvionali verificatesi il 9 ottobre scorso, Regione Liguria non ritenga opportuno allinearsi sul fronte della Protezione Civile ad altre regioni come la Lombardia».