Risposta all’interrogazione sulle misure di riorganizzazione e assegnazione di incarichi dirigenziali in alcune strutture della Giunta regionale

Risposta all’interrogazione sulle misure di riorganizzazione e assegnazione di incarichi dirigenziali in alcune strutture della Giunta regionale

Con riferimento all’interrogazione con risposta scritta prot. 219/2014 in data 13 novembre u.s. si fa presente quanto segue:

  • Successivamente all’ispezione del MEF svoltasi nel corso dell’anno 2013, le politiche di gestione del personale regionale sono state improntate alla verifica della fondatezza delle osservazioni contenute nella relazione degli ispettori e, per quanto ritenuto legittimo ed opportuno, hanno tenuto conto dei predetti rilievi a cominciare dal recente contratto decentrato del personale regionale sottoscritto in data 31.7.2014.
  • Il reclutamento del personale dirigente segue le consuete regole, i vincoli ed i limiti già vigenti per tutto il personale dirigente. A tale riguardo non fa eccezione la graduatoria del concorso per dirigenti.
  • Per quanto riguarda la figura organizzativa dei vice-dirigenti l’Amministrazione ha preso atto delle osservazioni del MEF e dell’abrogazione di tale figura nella normativa statale. Ferma restando la piena vigenza della norma regionale che prevede i vicedirigenti, si sta valutando la fondatezza dei rilievi in argomento anche in relazione all’eventuale possibilità di soppressione di tale figura organizzativa.
  • In applicazione delle misure previste dal Piano di Prevenzione della Corruzione in occasione del recente trasferimento di alcuni dirigenti è stata considerata anche la necessità di una periodica rotazione dei dirigenti preposti ad aree di attività a più alto rischio.
  • La creazione di una posizione dirigenziale nel Dipartimento Salute è dovuta alle esigenze di sopperire alle funzioni di particolare complessità sotto il profilo amministrativo in capo al Settore Prevenzione, Sanità Pubblica, Fasce Deboli, Sicurezza Alimentare e Sanità Animale considerato che il Dirigente del Settore è laureato in medicina e chirurgia.
  • L’attuale struttura Settore Coordinamento Politiche del Personale  ha tra le proprie funzioni il coordinamento  della struttura competente in materia di gestione del personale regionale al fine di garantire il necessario raccordo e direzione delle politiche del personale adottate dalla regione anche in relazione agli enti del settore regionale allargato.