Risposta all’interrogazione sul bilancio economico di previsione dell’Agenzia regionale per la promozione turistica “In Liguria”

Risposta all’interrogazione sul bilancio economico di previsione dell’Agenzia regionale per la promozione turistica “In Liguria”

regionale per la promozione turistica “in Liguria”.

Per quanto concerne l’attività istituzionale 2015, si comunica che risulta ad oggi impossibile elencare i soggetti destinatari di incarichi di servizi o forniture in quanto  l’interrogazione riguarda un bilancio preventivo  riferito ad attività ancora da organizzare nell’anno 2015.

Si precisa inoltre, sulla base della relazione allegata al bilancio dell’Agenzia “in Liguria”, quanto segue:

 

PROMOZIONE VENDITE

 

Si tratta di attività direttamente finalizzate alla promozione dell’offerta turistica e per favorirne la distribuzione sui principali canali di vendita, nazionali e esteri; di solito esse sono rivolte sia alla domanda individuale (c.d. B2C) che a quella intermediata (c.d. B2B).

 

a)                Attività connesse al Trade –  Manifestazioni Fieristiche e Workshop

Fino a qualche anno fa la partecipazione a borse e/o fiere turistiche era la maggiore, e la più “redditizia” forma di promozione/distribuzione dell’offerta. L’evoluzione dei costumi e dei modi di “fare vacanza”, la nascita, lo sviluppo ed il consolidamento della rete e dei social network, la crisi economica e le consequenziali restrizioni di spesa del settore pubblico hanno mutato forse irreversibilmente tale scenario. L’allestimento, la gestione e la cura da parte di Agenzia di spazi operativi in ambiti fieristici sarà quindi limitata ai maggiori eventi nazionali ed internazionali ove, in ogni caso, sarà come sempre privilegiata la connotazione, forte e comunicativa, della “marca Liguria”; il calendario di tali partecipazioni sarà come al solito redatto in conformità alle aspettative delle organizzazioni delle imprese turistiche (vedasi nel dettaglio “Piano di Attività e Marketing 2015”). Fondamentale è infatti la presenza in tali contesti delle degli Operatori Turistici liguri, molti dei quali da anni aderiscono al Club “all season”, fondato nel 2012 da Agenzia con l’obiettivo di creare un importante luogo di condivisione della programmazione delle attività di promozione dell’offerta finalizzate alla successiva commercializzazione del prodotto, contribuendo così al miglior sviluppo turistico della nostra regione.

 

Per tali attività si sono stanziate risorse per euro 430.000,00 di cui euro 30.000,00 derivanti da proventi per compartecipazione alle spese da parte degli stessi Operatori, così dettagliate:

 

 

Attività per natura Stanziamento €
Altre spese promozionali 36.100,00
Spese per missioni Italia/estero 18.900,00
Servizi accessori fiere Italia/estero 10.000,00
Acquisto spazi fiere Italia/estero 260.000,00
Spese spedizione e trasporto materiale promozionale 20.000,00
Costo allestimento fiere Italia/estero 85.000,00
Totale 430.000,00

 

  1. Attività di supporto al Trade – Educational Tour

Si tratta di iniziative che hanno l’obiettivo di rafforzare la conoscenza della “marca Liguria” presso la domanda turistica organizzata (T.O., vettori, ecc.). Azione primaria è quella di programmare ed attuare efficienti ed efficaci eductour che permettano agli operatori della domanda turistica, europea e mondiale, di vivere “in diretta” l’esperienza del territorio e del prodotto turistico ligure.

Particolare rilievo assumono le attività, sviluppate e finanziate in larga parte con l’adesione regionale ad un “Progetto di Eccellenza”, relative alla promozione del “prodotto golf” (per le quali la stessa Regione Liguria, con DGR n. 18 del 18.01.2013, ha formalmente delegato Agenzia per le consequenziali, sostanziato da un ricco programma di attività da esperire in collaborazione e coordinamento con altre sette regioni italiane (Friuli-Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Veneto, Sicilia, Puglia, Lazio e Lombardia) e con l’apporto sia di Enit-Agenzia Nazionale per il Turismo che della Federazione Italia Golf. Tra l’altro nel 2012, anche su impulso di Agenzia, si é costituita una specifica struttura (Consorzio Liguria Golf) per la commercializzazione di offerte e pacchetti turistici dedicati ai turisti legati alla pratica del golf.

Purtroppo per alterne vicende di ordine politico ma anche burocratico-amministrativo dello Stato Centrale le attività relative al progetto non hanno ancora avuto completo avvio e le iniziative fin qui attuate hanno avuto concretizzazione solo grazie all’utilizzo delle quote di cofinanziamento regionale.

Quattro le linee di intervento previste dal progetto, tre comuni ed una specifica per ogni regione aderente:

  • Linea 1: Consolidamento del marchio Italy Golf&More – ha come obiettivi operativi la strutturazione del marchio, da veicolare nelle attività di comunicazione e promozione, e  la partecipazione a fiere specializzate ed open.
  • Linea 2: Web Marketing – ha come obiettivi operativi la ridefinizione sito internet italygolfandmore.com, all’interno del quale verrà inserito un sistema di Booking online, lo sviluppo dei social networks ed il posizionamento del sito attraverso attività di SEO-SEM e co-marketing.
  • Linea 3: Promozione B2B e B2C sui mercati target – ha come obiettivo operativo l’attività di promozione diretta del “prodotto golf” con le sue offerte/pacchetti.
  • Linea 4: intervento autonomo Regione Liguria/Agenzia “in Liguria” con il quale si proporrà al mercato l’offerta golfistica regionale, sinergica con le offerte sia delle strutture ricettive e degli altri servizi e peculiarità territoriali, per agevolarne l’acquisto da parte dell’utente finale.

Verranno inoltre sviluppati materiali diversi di promozione e comunicazione contenenti l’offerta integrata delle Regioni partecipanti al progetto e della FIG.

Per aspetti più generalisti é inoltre programmata, anche per un suo definitivo consolidamento,  la terza edizione (prima edizione 2013 “Glamour Liguria”, seconda edizione 2014 “BuyLiguriaExpo2015”) del grande educational tour seguito da un workshop commerciale (nell’occasione, trascorso l’evento Expo2015, probabilmente rinominato “BuyLiguria2016”) che vedrà la partecipazione, ad invito, di buyer specializzati in turismi “all season” provenienti da tutto il  mondo. Si tratta di un metodo per organizzare, promuovere e commercializzare in modo più efficace l’offerta, il prodotto ed i servizi turistici della Liguria, con particolare attenzione ai nuovi modelli di e-tourism.

 

 

Per tali attività sono state stanziate risorse per euro 120.000,00 così dettagliate:

Attività per natura Stanziamento €
Compartecipazione ad iniziative con soggetti pubblici e privati  50.000,00
Organizzazione educational per operatori 10.000,00
Organizzazione workshop e road show 60.000,00
Totale 120.000,00

 

 

COMUNICAZIONE

E’ l’attività che tende a consolidare, implementare e comunque migliorare la conoscenza sui mercati della “marca Liguria” e dei brand che ad essa fanno riferimento; per la sua attuazione sempre maggiore sarà l’utilizzo dei canali online (portale, blog, social network, ecc.) che tendono a favorire il coinvolgimento della potenziale clientela turistica verso la destinazione. Si divulgheranno naturalmente sempre maggiori informazioni sul prodotto, sulle peculiarità territoriali ed ambientali, sugli eventi e in genere su tutte le attività che possono caratterizzare la destinazione, massimizzando così l’appetibilità della sua offerta turistica.

 

  1. Azioni di P.R. e Ufficio Stampa.

Si tratta di azioni di comunicazione indiretta che, grazie alle consolidate professionalità aziendali e con un relativo impegno finanziario, possono contribuire in maniera forte ad indirizzare la clientela turistica, italiana ed internazionale, verso la destinazione Liguria; si provvederà a stimolare l’edizione di redazionali su quotidiani e riviste, specializzate e non, spesso preceduti da educational stampa, incontri one-to-one presso le redazioni media, conferenze stampa, ecc.

Verrà contrattualmente mantenuta e consolidata l’attività di relazione e di collaborazione con gli “Uffici Stampa Estero” i cui più che lusinghieri risultati del triennio trascorso, sono tangibilmente testimoniati dalla ricchissima rassegna stampa presente agli atti di Agenzia; grazie ad essi si è stati in grado di dare rilievo, sui media locali, di tutte quelle notizie giudicate utili alla diffusione della marca “Liguria”.

 

Per la realizzazione di tali attività si sono stanziate risorse per euro 160.000,00 così dettagliate:

Attività per natura Stanziamento €
Altre spese promozionali  3.000,00
Spese di missione per attività di promozione 2.000,00
Prestazioni professionali per attività istituzionali 120.000,00
Spese per educational tour press 15.000,00
Spese per organizzazione e gestione conferenze stampa 20.000,00
Totale 160.000,00

 

  1. Campagne Pubblicitarie

Sono le azioni di comunicazione diretta più tradizionali (offline cioè su supporto tradizionale, cartaceo) o di più recente diffusione (online, ovvero sulla rete) rivolte principalmente ai consumer con le quali si intende raggiungere direttamente la clientela individuale.

Fra le attività online assumerà particolare rilievo la gestione da parte della redazione interna congiunta (Agenzia + Datasiel) del nuovo sito internet; al momento della redazione del presente documento è in piena fase di sviluppo e vedrà la luce fra la fine del 2014 e l’inizio del 2015. Nel corso del 2015 sarà ulteriormente il nuovo sito sarà ulteriormente implementato sia come contenuti che come edizioni linguistiche; saranno quindi attuate specifiche azioni per il suo posizionamento sui motori di ricerca e saranno attuate campagne web; tutto naturalmente sinergico con le sempre più importanti quotidiane attività sui social network (Facebook, Twitter, Instagram, ecc.).

 

Per la realizzazione di tali attività si prevede di impiegare risorse per euro 366.000,00 così dettagliate:

Attività per natura Stanziamento €
Altre spese promozionali 2.000,00
Realizzazione  e gestione sito internet  140.000,00
Servizi di traduzione 30.000,00
Spese pubblicità su quotidiani e riviste 40.000,00
Comunicazione social e web 2.0 70.000,00
Spese campagna web advertising 84.000,00
Totale 366.000,00

 

 

ATTIVITA’ EDITORIALE

Il mutato modo di interpretare le attività di promozione e comunicazione ha come conseguenza la drastica riduzione dell’edizione cartacea di materiale informativo; il budget che si è inteso rendere disponibile è comunque sufficiente per le ristampe, con aggiornamenti, di materiali ancora utili ma già editati, per l’acquisto di materiale editoriale di particolare specificità, per la ristampa di shopper, cartelline stampa o altro materiale editoriale.

 

Per tali fini si sono stanziate risorse per euro 17.000,00 così dettagliate:

Attività per natura Stanziamento €
Stampa materiale promozionale  15.000,00
Progettazione e realizzazione materiale promozionale  2.000,00
Totale Stanziamento 17.000,00

 

 

PIANO DI VALORIZZAZIONE DEL PROGRAMMA REGIONALE DI SVILUPPO RURALE 2007-2013

Fra le attività editoriali di Agenzia occorre tuttavia citare anche le realizzande attività per il completamento del progetto “L’Altra Riviera” ovvero “dove, come, quando vivere una vacanza nel verde dell’Entroterra Ligure”. Nell’ambito degli obiettivi generali delle azioni previste dall’Asse IV – Attività di informazione e promozione – del Programma Regionale di Sviluppo Rurale 2007/2013 – Misura 421 – Valorizzazione turistica ed enogastronomica dell’entroterra ligure – volti a rafforzare la capacità progettuale e la gestione locale ed a valorizzare le risorse endogene dei territori, il progetto di cooperazione è attuato mediante un’azione operativa congiunta fra l’Agenzia Regionale “In Liguria” ed i G.A.L. della Liguria allo scopo di:

  • incrementare, per le imprese ricettive, agroalimentari, produttive e fornitrici di servizi turistici dell’Entroterra ligure la possibilità di accesso della loro offerta ai mercati nazionale ed internazionale della domanda;
  • sviluppare, mediante azioni simultanee – sia online che offline – la conoscenza dei prodotti tipici dell’Entroterra della Liguria e delle attività delle imprese ivi operanti a vario titolo per favorire un adeguato sviluppo dell’indotto economico, anche in una logica di presidio delle aree interne della Liguria;
  • acquisire uno strumento di promozione e comunicazione delle emergenze del territorio, aggiornato, di facile uso, modulabile ed utilizzabile in varie forme e per molteplici attività;
  • Si è proceduto ad un censimento dell’anagrafica, delle caratteristiche e delle peculiarità delle imprese ricettive, agroalimentari, produttive e fornitrici di servizi turistici, utili al successivo aggiornamento delle banche dati già esistenti ed in particolare di quella tematica “L’Altra Riviera”, nella disponibilità dell’Agenzia Regionale “in Liguria”, da trasferire in formato testuale accessibile per la realizzazione del progetto
  • editoriale articolato per aree territoriali che vedrà la realizzazione di prodotti editoriali divulgativi tradotti in almeno due lingue straniere offline, in almeno 3.000 copie, ed online.
  • Il progetto prevede poi la realizzazione di una App tematica nelle versioni per i sistemi sia IPhone che Android, per la riproposizione in tali forme dei contenuti del prodotto editoriale offline.
  • Agli elementi del progetto sarà dato il massimo rilievo sia mediante l’organizzazione, in forma operativa e congiunta fra l’Agenzia Regionale “in Liguria” ed i GAL della Liguria, di una o più conferenze stampa che mediante la realizzazione di campagne online (internet e social media) e offline (advertising tradizionale su media di settore).

 

 

Per la realizzazione del complesso delle attività è previsto l’utilizzo di risorse per euro 246.254,60 così dettagliate:

 

Attività per natura Valore €
Censimento e progettazione editoriale        19.800,00
Traduzione in  almeno due lingue straniere        33.360,00
Realizzazione di prodotto editoriale       33.360,00
Realizzazione app tematica       34.000,00
Comunicazione del progetto       82.996,20
Totale parziale     203.516,20
IVA 21%       42.738,40
Totale generale     246.254,60
di cui Quota a carico del P.S.R.  (80% del totale – IVA esclusa)

 

    162.812,96
di cui Quota cofinanziamento di Agenzia (20% del totale

 + IVA)

     83.441,64

 

 

PROGETTI INTERREGIONALI DI ECCELLENZA

Si tratta di progetti triennali attivati di concerto o su incarico di Regione Liguria il cui finanziamento ha origine da fondi messi a disposizione dallo Stato. Entro il 2015 dovranno essere completate le azioni previste nelle varie linee di intervento; di esse si è dato ampiamente conto nelle precedenti relazioni annuali. Per la realizzazione di tali attività si sono iscritte, nelle specifiche poste di bilancio, adeguate risorse disponibili solo e nella misura in cui esse verranno effettivamente introitate.

 

  1. Progetto “Altra Stagione”

Nel 2015 si completeranno le attività previste dal Progetto Interregionale di Eccellenza denominato “L’altra stagione” destinato alla promozione dell’offerta turistica di qualità nelle stagioni diverse da quella a più larga frequentazione, quale è quella estiva.

Il progetto, inteso anche come evoluzione di precedenti progetti interregionali, è attuato attraverso una stretta collaborazione fra l’Agenzia “In Liguria” ed i soggetti, pubblici e privati, specificatamente attivi nella regione; prioritariamente si propone di sviluppare, ma non a spese dell’offerta balneare, un’offerta turistica stagionalmente alternativa per godere le peculiarità territoriali, ambientali, climatiche e strutturali  ambientali della Liguria nell’intero arco dell’anno, incentivando e promuovendo nuove possibilità di turismo e di vacanza attiva che in Liguria possono e debbono avere buone possibilità di sviluppo quali ad esempio il congressuale, lo sportivo, l’escursionistico, il “city break”, il religioso e il culturale, attraverso apposite campagne stampa e di comunicazione, attività editoriali ed attività di web marketing, il tutto accompagnato da azioni mirate ed anche a sostegno delle vera e propria attività commerciale. Allo scopo di implementare gli arrivi e le presenze turistiche nei periodi a minor flusso turistico, nel corso del 2013 si è ad esempio realizzata in proprio, e lanciata sulla rete con una specifica campagna di comunicazione, la piattaforma web B2C www.weekendinliguria.it che nel 2015 si intende potenziare profilandone al meglio contenuti e sviluppando opportune azioni anche in vista di Expo 2015.

Fra le linee di intervento ancora da completare si evidenziano:

  • 1 – a. Organizzazione di iniziative di promo commercializzazione legate alle offerte di vacanza e soggiorno nel periodo primaverile ed autunnale, tutte tendenti all’implementazione delle presenze e del fatturato turistico in periodi diversi da quelli legati all’offerta balneare.
  • 1 – b. Organizzazione di attività connesse allo sviluppo dell’offerta legata al turismo attivo ed escursionistico in genere da realizzarsi in collaborazione con le istituzioni esistenti sul territorio (parchi nazionali e regionali, aree protette, associazioni, ecc.) e le imprese turistiche; comunicazione e promozione di prodotti turistici compatibili con il particolare clima temperato ligure quali le attività di nordic walking, gli itinerari in bicicletta ed in mountain bike, il trekking, le minicrociere in barca a vela, il whale watching, ecc.; stimolo per la creazione di proposte specificatamente inerenti le attività elioterapica negli ormai numerosi stabilimenti balneari aperti tutto l’anno.
  • 2 – Attività nel settore MICE (Meetings, Incentives, Conferences, Events) anche mediante la profilazione e promozione dell’offerta a livello internazionale e comunque in ambiti serviti da collegamenti con scali aeroportuali liguri; le azioni saranno realizzate in una logica di co-marketing con il sistema congressuale ligure riconducibile al Consorzio “Meet in Liguria”.

Il settore Mice si pone quale valido ed economicamente interessante corollario all’attività più prettamente estiva delle strutture ricettive. Le azioni promozionali avviate a sostegno della promozione e distribuzione dell’offerta sono risultate, specie nell’attuale contesto congiunturale, importanti ed utili per sostenere l’economia turistica in momenti diversi da quelli estivi. Fra esse si deve senz’altro prevedere sin d’ora la partecipazione a specifici workshop (BTC Firenze, IMEX Francoforte, EIBTM Barcellona). Anche per questa linea d’intervento sarà possibile prevedere azioni in collaborazione con altre realtà regionali italiane, sfruttando al meglio le potenzialità del rifondato Convention Bureau Italiano.

  • 3 – Promozione del City break, degli itinerari religiosi, del sistema culturale e dei percorsi enogastronomici mediante l’assemblaggio organizzativo e funzionale delle esistenti proposte di offerta sia per la valorizzazione del patrimonio artistico, storico e culturale delle località liguri che dell’edutainment; attività da espletarsi anche in collaborazione con gli enti locali con i quali si prevede l’attuazione di azioni specifiche per la promozione dell’offerta relativa al prodotto City Break, che vede la città Genova fra le destinazioni di più largo richiamo. Si stimolerà la strutturazione di specifiche proposte e offerte, per i mercati nazionale ed internazionale, da comunicare in concomitanza con eventi di largo richiamo, rendendo così altamente appetibile il prodotto. Aspetto importante sarà inoltre l’integrazione fra le offerte turistiche di costa e di entroterra relative agli itinerari enogastronomici alla scoperta dei sapori e dei profumi del sistema agroalimentare ligure e della dieta mediterranea.

 

Per la gestione delle previste attività di progetto il Settore Politiche e Professioni Turistiche della Regione Liguria ha conferito specifico incarico operativo a questa Agenzia attribuendo risorse, per l’anno 2015, pari ad euro 455.000,00 disponibili  solo nella misura in cui esse saranno effettivamente erogate.

 

Linea di intervento Quota a carico legge 27 dicembre 2006, n. 296 Regione/ Provincia autonoma TOTALE

ANNO 2015

1 250.000,00 30.000,00 280.000,00
2 81.000,00 9.000,00 90.000,00
3 76.500,00 8.500,00 85.000,00
Totale 407.500,00 47.500,00 455.000,00

 

  1. Progetto “Incoming Aeroportuale”

Nel 2015 si completeranno le attività previste dal Progetto Interregionale di Eccellenza denominato “Promozione della Liguria all’estero” destinato a stimolare gli operatori ed i consumer, che per le loro vacanze in Liguria privilegiano il mezzo aereo, ad utilizzare gli scali liguri.

Tre le linee di intervento previste nel progetto:

  • 1 – Azioni di web-marketing sui siti dei vettori aerei; l’obiettivo è lo sviluppo del traffico turistico incoming attraverso attività online e offline finalizzate alla promozione delle destinazioni turistiche liguri raggiungibili tramite vettori aerei; si agirà anzitutto attraverso azioni di Web marketing sui siti degli stessi vettori aerei con l’inserimento, nelle pagine dedicate alle destinazioni, di informazioni utili e di interesse sulla Liguria e sulle sue eccellenze turistiche. Tale attività verrà realizzata con il supporto delle società di gestione aeroportuale e si ritiene sia in grado di stimolare l’interesse dei vettori aerei, sia IATA che Low Cost, per l’attivazione di nuove linee aeree, il mantenimento di quelle presenti e l’incremento delle frequenze o della capacità dei posti offerti sui mercati esteri. Si attuerà poi il posizionamento sui motori di ricerca dei siti web locali e di quelli dei soggetti partner, anche attraverso accordi commerciali e di co-marketing con i vettori aerei, con la mission di presentare al meglio la destinazione Liguria; si opereranno infine azioni di advertising sui cataloghi dei più importanti T.O., evidenziando al meglio la destinazione Liguria ed i suoi servizi di accoglienza, le sue proposte di viaggio e il valore delle suoi servizi turistici.
  • 2 – Azioni di compartecipazione alle iniziative di marketing; l’obiettivo è quello di sostenere le iniziative di vendita attuate dai vettori aerei e dai Tour Operator per incrementare il numero dei visitatori verso il territorio ligure; si stipuleranno accordi commerciali con vettori aerei IATA e low cost al fine di promuovere nuovi collegamenti aerei con paesi U.E. e/o extra U.E. e mantenere le rotte esistenti; per le prime la finalità primaria è quella di sostenere la quota di saturazione dei voli che deve attestarsi almeno al 75% per rendere stabile il collegamento nel tempo e mantenere tariffe adeguate alla domanda del mercato estero; per le seconde è quella di favorire la stipula di accordi commerciali fra vettori aerei e/o tour operator per lo sviluppo di collegamenti con paesi  E ed extra U.E., incrementando così il numero delle presenze turistiche con un positivo impatto economico sull’industria turistica ligure.
  • 3 – Azioni promo-pubblicitarie concernenti l’offerta turistica ligure; l’obiettivo è quello di attivare una comunicazione quanto più incisiva verso il target di riferimento anche con l’utilizzo di strumenti di comunicazione e di advertising in loco (es. totem e banchi informazione all’interno degli scali aeroportuali, ivi incluso lo scalo di Genova, per la visualizzazione e la prenotazione degli hotel liguri, la diffusione video e spot sulla Liguria, dei servizi offerti e delle opportunità turistiche). A differenza di altri luoghi, il monitor aeroportuale è sicuramente il mezzo di comunicazione più efficace per il viaggiatore, il quale attinge le informazioni del proprio volo sugli schermi informativi. Intervallare su

questi monitor l’informazione dei voli con la promozione del territorio diventa uno strumento di grande ritorno in termini pubblicitari.

 

Per la gestione delle previste attività il Settore Politiche e Professioni Turistiche della Regione Liguria ha conferito specifico incarico operativo a questa Agenzia attribuendo risorse, per l’anno 2015, pari ad euro 144.064,80 disponibili  solo nella misura in cui esse saranno effettivamente erogate.

Linee di intervento Quota a carico legge 27 dicembre 2006, n. 296 Regione/ Provincia autonoma TOTALE ANNO 2015
1 43.021,60 5.000,00 48.021,60
2 43.021,60 5.000,00 48.021,60
3 43.021,60 5.000,00 48.021,60
Totale 129.064,80 15.000,00 144.064,80

 

  1. Progetto “Turismo attivo”

In coerenza con gli obiettivi della programmazione turistica triennale, il progetto di eccellenza “Turismo attivo”, realizzato in prima persona dalla Regione Liguria, si pone l’obiettivo di incrementare i flussi turistici legati all’outdoor provenienti dall’estero, di ampliare la gamma dei prodotti turistici liguri ad alta valenza ambientale, di favorire l’integrazione dei soggetti e dei territori, di potenziare la capacità di promo commercializzazione, di destagionalizzare i flussi turistici creando prodotti appetibili tutto l’anno e compatibili in termini di sostenibilità. E’ però previsto che alcune delle linee di intervento del progetto siano realizzate, su incarico operativo della Regione Liguria, dall’Agenzia “in Liguria”, ciò anche in riferimento ai suoi compiti istituzionali. Con le risorse di progetto sarà inoltre realizzato un censimento ai fini “turistici” della rete degli itinerari “fuoristrada” o per mountain bike liguri; ciò contribuirà a strutturare e mettere a sistema il prodotto “outdoor” ligure i cui fattori di forza sono rappresentati dai suoi numerosi percorsi escursionistici, dalle peculiarità paesaggistiche e naturalistiche degli itinerari trekking e bike già esistenti e dalla possibilità di mettere facilmente a sistema le risorse già disponibili anche con l’utilizzo delle nuove tecnologie sia per la georeferenziazione dei percorsi sia per la promo commercializzazione del prodotto.

Occorre giustamente ricordare l’avvenuta strutturazione della Rete escursionistica della Liguria (REL), ovvero il sistema di viabilità turistico-escursionistica volto a favorire la fruizione delle aree rurali e lo sviluppo turistico eco-compatibile attraverso la pratica dell’escursionismo e delle altre attività culturali, sportive e ricreative dell’aria aperta la cui dorsale è l’Alta Via dei Monti Liguri, percorso di oltre 400 km che attraversa tutta la Liguria

Favorire lo sviluppo di un prodotto sostenibile, nel pieno rispetto dell’ambiente e delle esigenze di destagionalizzazione e decongestione delle zone maggiormente gravate dai flussi turistici, è quindi un obiettivo da raggiungere al più presto. In particolare per la rete trekking, il progetto mira alla creazione di un prodotto unico, con caratteristiche dei percorsi per tutti i tipi di utenti dispiegati sia in prossimità della costa e sempre con la vista sul mare che nell’entroterra, integrati con i mezzi di trasporto e i servizi già disponibili. E’ inoltre data attenzione alle esigenze dei soggetti con particolari esigenze, prevedendo l’integrazione dell’offerta outdoor con l’individuazione di percorsi adatti alle persone disabili o con altre criticità, al fine di favorire la massima fruibilità del territorio da parte del maggior numero di utenti. Il progetto inoltre attua un forte coinvolgimento del territorio, sia dei soggetti pubblici che dovranno gestire i percorsi territorialmente di loro competenza e che si dovranno impegnare in tal senso, sia delle imprese aderenti al club di prodotto, prevedendo per esse forme di limitato ma mirato aiuto per interventi infrastrutturali.

Sette le linee di intervento previste nel progetto di cui una (proprio la settima) rientrante, come detto, fra le competenze istituzionali di questa Agenzia che ha quindi ricevuto specifico incarico operativo:

  • 7 – Per favorire la diffusione del prodotto outdoor tramite il portale turismoinliguria.it”, a completamento delle attività delle precedenti linee di intervento, si attueranno azioni di comunicazione e promozione turistica sviluppando un piano di marketing comprendente attività coordinate sia “on line” che “off line”. Si prevedono attività di web marketing con la creazione di una sezione dedicata nel portale www.turismoinliguria.it e l’aggiornamento del sito con pagine di promo commercializzazione; la produzione di materiale pubblicitario cartaceo e multimediale e l’elaborazione di un piano media; saranno infine attivate azioni dirette e di PR, in particolare attraverso l’organizzazione di educational tour e la partecipazione a fiere e workshop di settore.

 

Per la gestione delle previste attività il Settore Politiche e Professioni Turistiche della Regione Liguria ha conferito specifico incarico operativo a questa Agenzia attribuendo risorse, per l’anno 2015, pari ad euro 240.647,92 disponibili  solo nella misura in cui esse saranno effettivamente erogate.

Linea di intervento Quota a carico legge n. 296/2006 Regione/ Prov. Aut. TOTALE ANNO 2015
7  210.647,92   30.000,00  240.647,92
Totale 210.647,92  30.000,00 240.647,92

 

  1. Progetto “Borghi”

Nel 2015 si attiverà la terza fase ed ultima fase del progetto Borghi di Eccellenza, che vedrà l’Agenzia “in Liguria” impegnata nella realizzazione di attività di promozione e comunicazione turistica; é infatti previsto che alcune delle linee di intervento contenute nel progetto, ed in particolare la linea di intervento 3, su incarico operativo della Regione Liguria, saranno realizzate dall’Agenzia. Fra le attività fin qui realizzate e completate direttamente dalla Regione Liguria si evidenziano il sito www.borghiinliguria.it e la relativa applicazione per iPhone che aiuta il turista nei percorsi di visita ai luoghi più affascinanti della Liguria quali sono i suoi borghi storici, di costa ed entroterra.

  • Programmazione ed attuazione di azioni di marketing incentrate sulla promozione e comunicazione esterna. Strutturazione e promozione di itinerari turistici tematici (itinerari del gusto, storici, artistici, musicali, ecc.) che consentano un collegamento sistematico tra i borghi liguri. realizzazione di strumenti promozionali tradizionali (pubblicazioni, opuscoli, video) e divulgazione attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie, con particolare riferimento a portali turistici istituzionali.

 

Per la gestione delle previste attività il Settore Politiche e Professioni Turistiche della Regione Liguria ha conferito specifico incarico operativo a questa Agenzia attribuendo risorse, per l’anno 2015, pari ad euro 15.635,84 disponibili  solo nella misura in cui esse saranno effettivamente erogate.

Linea di intervento Quota a carico legge 27 dicembre 2006, n. 296 Regione/ Provincia autonoma TOTALE ANNO 2015
3 14.072,26 1.553,58 15.635,84
Totale 14.072,26 1.553,58 15.635,84

 

Di seguito il riepilogo ai soli fini contabili della progressione dei valori di progetto:

 

Progetto Valore iniziale Valore introitato Valore da introitare
a) Altra Stagione 1.440.647,92 666.259,17 774.388,75
b) Incoming Aeroportuale 1.728.777,52 758.000,00 970.777,52
c) Turismo Attivo 320.647,92 110.000,00 210.647,92
d) Borghi 30.635,84 0 30.635,84
 Totale 3.520.709,20 1.534.259,17 1.986.450,03

 

 

Le somme ancora da introitare, pari ad euro 1.986.450,03, saranno così utilizzate:

 

Attività per natura Stanziamento €
Compartecipazione ad iniziative promozionali con soggetti pubblici e privati 500.000,00
Spese organizzazione e gestione conferenze stampa 35.000,00
Spese per educational tour press 40.000,00
Altre spese promozionali 320.450,03
Comunicazione social e web 2.0 160.000,00
Realizzazione e gestione sito internet 150.000,00
Acquisto spazi fiere Italia ed estero 80.000,00
Spese progettazione e realizzazione materiale  promozionale 40.000,00
Prestazioni professionali per attività istituzionali 56.000,00
Costo allestimenti fiere Italia ed estero 35.000,00
Spese campagna web advertising 320.000,00
Spese per pubblicità su quotidiani e riviste 200.000,00
Organizzazione educational tour per operatori 50.000,00
Totale 1.986.450,03

 

 

 

INCARICHI OPERATIVI

Si prevede infine il possibile espletamento di attività conseguenti ad incarichi operativi conferiti dalla Regione Liguria con l’utilizzo di specifiche risorse, disponibili solo e nella misura in cui esse saranno effettivamente assegnate; in via del tutto presuntiva queste sono state quantificate in euro 228.740,84 disponibili, si ribadisce, solo nella misura in cui esse saranno effettivamente erogate.

 

Attività per natura Stanziamento €
Acquisto ed allestimento spazi fiere/workshop –  Italia/estero 20.000,00
Realizzazione  e gestione sito internet  2.000,00
Comunicazione sociale 2.0  6.000,00
Trasporto materiali  Italia/estero 45.000,00
Compartecipazione ad iniziative con soggetti pubblici e privati 60.000,00
Advertising Off Line  10.000,00
Web Advertising  10.000,00
Prestazioni professionali 10.000,00
Educational Press 5.000,00
Conferenze Stampa e Presentazioni 2.000,00
Altre spese promozionali 58.740,84
Totale  228.740,84

 

Per quanto concerne lo stanziamento per  eventuali approvvigionamenti di personale in somministrazione lavoro, si precisa che  il D.L. 31.05.2010 n. 78, convertito con legge 30 luglio 2010 n. 122, all’art. 9, comma 28 sancisce che “a decorrere dall’anno  2011, le amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo, le agenzie, incluse le Agenzie fiscali di cui agli art. 62, 63 e 64 del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e successive modificazioni, gli enti pubblici non economici, gli enti di ricerca, le università e gli enti pubblici di cui all’art. 70 comma4, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni e integrazioni, possono avvalersi di personale a tempo determinato,  e con convenzioni ovvero di contratti di collaborazione coordinata e continuativa, nel limite del 30 per cento della spesa sostenuta per le stesse finalità nell’anno 2009. Per le medesime amministrazioni la spesa per personale relativa a contratti di formazione lavoro, ad altri rapporti formativi, alla somministrazione di lavoro, nonché al lavoro accessorio di cui all’art. 70, comma 1, lettera d) del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276 e successive modificazioni ed integrazioni, non può essere superiore al 50 per cento di quello sostenuto per le rispettive finalità nell’anno 2009 (omissis)“

 

Ai sensi della norma citata è stato posto a bilancio di previsione 2015 per  assunzioni con contratto di somministrazione lavoro (interinali) un budget di spesa di euro 47.000,00  tale da garantire il rispetto dei limiti imposti dalla normativa medesima. Lo stanziamento è di tipo previsionale  e potrà essere utilizzato per esigenze eccezionali relative  ad attività promozionale istituzionale con particolare riferimento ad esigenze connesse alla gestione di EXPO 2015 e ad altre attività di natura promocommerciale (Workshop B2B) in collaborazione con le imprese turistiche liguri.