Interrogazione su misure di riorganizzazione e assegnazioni di incarichi dirigenziali di alcune strutture della Giunta regionale

Interrogazione su misure di riorganizzazione e assegnazioni di incarichi dirigenziali di alcune strutture della Giunta regionale

Interrogazione con risposta scritta

La sottoscritta Consigliere regionale,

CONSIDERATA la Deliberazione della Giunta regionale 1387 assunta nella seduta del 6 novembre 2014 avente ad oggetto: “Misure di riorganizzazione e assegnazioni di incarichi dirigenziali di alcune strutture della Giunta regionale”;

 

TENUTO CONTO che sulla stampa locale è stato dato grande risalto alla Deliberazione sopracitata quale Atto di Programmazione dell’Organizzazione della Regione;

 

RILEVATO che è necessario operare in un settore vitale per la corretta gestione delle risorse umane e finanziarie dell’ENTE con la massima trasparenza, imparzialità e valorizzazione delle professionalità in organico;

 

 

 

INTERROGA

 

la Giunta e l’Assessore competente

Per sapere:

  • Se la programmazione dell’Organizzazione del personale tiene conto dei rilievi mossi sia dal MEF sia dalla Corte dei Conti nel giudizio di Parifica;
  • Se la Giunta Regionale ha promosso iniziative tendenti a superare le criticità in merito all’attribuzione di conferimento di incarichi di direzione a personale risultante idoneo dall’ultima graduatoria per dirigenti;
  • Se la Giunta Regionale ha promosso iniziative per superare la figura dei vice-dirigenti non più contemplata dalla normativa Nazionale;
  • Quali iniziative la Giunta Regionale ha seguito per giustificare la rotazione dei dirigenti in ossequio al piano Triennale della Corruzione considerato che due delle dirigenti interessate dal provvedimento ricoprivano l’incarico da pochi mesi e altri dirigenti sono da oltre trent’anni preposti ad attività ad alto rischio di corruzione;
  • Per quali motivi è stato creato un Nuovo posto dirigenziale alla Sanità considerato la vacanze dei posti dirigenziali in organico;
  • Per quali motivi il personale regionale viene gestito dal dirigente alla Sanità che contestualmente ricopre l’incarico di Direttore generale dell’Agenzia Sanitaria Ligure;