Interrogazione su servizio vigilanza San Martino

Interrogazione su servizio vigilanza San Martino

Interrogazione con risposta scritta

La sottoscritta Consigliere regionale,

PREMESSO che la delibera di Giunta datata 2 febbraio 2015 ha come oggetto: “Convenzione quadro stipulata dalla Stazione Appaltante Regionale per l’affidamento del servizio di vigilanza per il periodo sperimentale di 4 mesi dal 09/02/2015 al 08/06/2015” inerente all’Azienda ospedaliera San Martino di Genova;

 

CONSIDERATO che  dalla delibera in questione si legge che si ritiene necessario intervenire per un maggior controllo del complesso ospedaliero, a seguito dell’intensificarsi di segnalazioni riguardanti la presenza di persone senza fissa dimora all’interno dell’ospedale, con conseguenti problematiche di ordine igienico-sanitario ed in taluni casi di sicurezza degli operatori sanitari e dei pazienti;

 

CONSTATATO che è stato deliberato di attivare un servizio di vigilanza privata notturna al fine di verificare l’efficacia di tale soluzione per garantire adeguati livelli di sicurezza all’interno dell’ospedale;

 

TENUTO CONTO che attraverso la delibera sopra citata è stato deciso di aderire alla convenzione quadro stipulata dalla Stazione Unica Appaltante della Regione Liguria con la Società Cooperativa Guardiani Giurati Lubrani per il servizio di vigilanza armata diurna, notturna e festiva, svolto da due operatori nella fascia oraria dalle 21.00 alle 6.00 di tutti i giorni per un periodo sperimentale di quattro mesi, a decorrere dal 9 Febbraio e sino all’8 Giugno 2015 al costo orario di euro 23,84  Iva esclusa per un costo complessivo di euro 62.8823,17 euro Iva compresa;

 

 

 

INTERROGA

 

la Giunta e l’Assessore competente

Per sapere:

  • se la Direzione Generale dell’Ospedale San Martino, in un momento di razionalizzazione dei costi, ritenga opportuno attivare un servizio di vigilanza privato quando esistono già all’interno dell’Azienda Ospedaliera professionalità atte ad eseguire tale compito di sorveglianza.