Interrogazione su POR Pra’ Marina

Interrogazione su POR Pra’ Marina

Interrogazione con risposta scritta

La sottoscritta Consigliere regionale,

PREMESSO che in data 10 aprile 2013, presentai un’interrogazione per sapere  se Regione Liguria sta monitorando la situazione affinché i fondi europei stanziati vengano spesi per la riqualificazione e la valorizzazione della fascia litoranea di Pra’ e se intende intervenire nei confronti del Comune di Genova per sollecitare a procedere con celerità alla realizzazione del progetto originario  nella più totale trasparenza;

CONSIDERATO che, a seguito della risposta dell’assessore competente,  il progetto originale non è più realizzabile per problematiche tecniche (smaltimento del materiale costituente il sedime ferroviario), per cui in alternativa e’ stato  proposto dal comune/regione  un progetto diverso, che prevede una strada a scorrimento veloce (4 corsie), che porterebbe altro rumore, inquinamento e disagio alla cittadinanza;

CONSTATATO che Il progetto originario dell’opera, esposto e comunicato alla cittadinanza, prevedeva la complanarità delle sedi stradali, il controviale e le soluzioni per la creazione di un cuscinetto  verde di separazione tra il traffico veicolare sulla via di Pra’e l’abitato, e al contempo prevedeva di riavvicinare il paese al mare e al litorale, per cui proprio per questo il progetto è stato denominato dalla stessa amministrazione comunale Pra’ Marina;

RITENUTO che non c’è stata una procedura partecipata di condivisione con i cittadini, che in data
20 aprile hanno organizzato una manifestazione a cui hanno partecipato circa mille persone, senza contare la raccolta di 1840 firme contro il nuovo progetto del comune; 

TENUTO CONTO che si  sono formati 12 comitati (tra cui il comitato genitori), che aiutati da architetti e ingegneri hanno proposto il loro progetto molto più semplice, meno invasivo che prevedeva oltre al verde, giochi d’acqua, fontane ecc.; 

INTERROGA 

la Giunta e l’Assessore competente

per sapere:

    se intende intervenire nei confronti del Comune di Genova, affinché i cittadini e tutti i 12 comitati di Pra’ vengano ascoltati, e alla fine si possa realizzare un progetto meno impattante di quello proposto dalla pubblica amministrazione;

∙     se, cambiando il progetto originale, è possibile utilizzare i fondi europei originariamente stanziati per la riqualificazione e la valorizzazione della fascia litoranea di Pra’ perché ne verrebbe meno la riqualificazione stessa;