Interrogazione su depotenziamento ospedale di Levanto

Interrogazione su depotenziamento ospedale di Levanto

Interrogazione con risposta scritta

La sottoscritta Consigliere regionale,

PREMESSO che da oltre 10 anni l’ospedale San Nicolò di Levanto continua ad essere depotenziato (in ultimo, sembrerebbe a rischio il servizio di pronto soccorso);

CONSIDERATO che l’assessore Montaldo ai primi di giugno aveva assicurato agli amministratori della cittadina delle Cinque Terre che li avrebbe aggiornati sul futuro della struttura ospedaliera in questione;

 

CONSIDERATO altresì che se non vengono mantenuti e potenziati i servizi essenziali dell’ospedale, i cittadini dei Comuni di Deiva Marina, Carrodano, Framura, Bonassola che già usufruiscono per l’80%  delle strutture dell’Asl4 chiavarese, sono pronti a mobilitarsi per farne parte integrante;

 

CONSTATATO che sembra proseguire quindi lo smantellamento della struttura senza dare servizi alternativi alla cittadinanza;

 

TENUTO CONTO che l’ospedale di Levanto deve garantire un pronto intervento operativo e un reparto di cure intermedie, oltre agli ambulatori per il prelievo, analisi e radiologia ed è fondamentale non solo per la cittadina in questione ma per tutto il comprensorio;

 

INTERROGA

 

la Giunta e l’Assessore competente

Per sapere:

  • quali decisioni verranno prese sul futuro dell’ospedale di Levanto;
  • se i cittadini dei comuni di Deiva Marina, Carrodano, Framura e Bonassola  faranno parte integrante dell’ASL4 Chiavarese;