Interrogazione su 40mila euro per ampliamento attività Agenzia Liguria

Interrogazione su 40mila euro per ampliamento attività Agenzia Liguria

Interrogazione con risposta scritta

La sottoscritta Consigliere regionale,

PREMESSO che a seguito dell’approvazione del nuovo Piano Sociale Integrato 2013-2015, si intende supportare la struttura regionale nella costruzione di un sistema di monitoraggio basato sulla migliore integrazione tra comparto sociale e comparto sanitario, e sul coinvolgimento attivo degli attori territoriali e nella predisposizione della “relazione sociale”, strumento utile per il monitoraggio e la valutazione dei valori target da raggiungere, in relazione alle diverse linee di intervento;

CONSTATO che le azioni di intervento individuate dalla dirigenza regionale sulla base delle priorità strategiche definite a livello politico sono:

  1. Assetti tecnico-organizzativi del Distretto (equipe integrate distrettuali).
  2. Ruolo della Conferenza dei Sindaci nel governo del sistema sociosanitario.
  3. Indicazioni per la redazione dei Piani di Distretto Sociosanitario.
  4. Differenziazione dell’offerta nella filiera dei servizi per la disabilità e anziani.
  5. Dote di cura per soggetti non autosufficienti.
  6. Accesso al sistema integrato dei servizi e valutazione multidimensionale del bisogno.
  7. Modalità operative e professionali per l’integrazione sociosanitaria, con specifico riferimento alla figura dello Psicologo.

CONSIDERATO che la Giunta ritiene opportuno dare mandato ad Agenzia Liguria di provvedere alla realizzazione delle sopra citate attività, anche avvalendosi di specifiche professionalità cui affidare il perseguimento degli obiettivi sopra riportati al fine di consentire continuità ai processi già avviati;

TENUTO CONTO  che all’Agenzia Liguria verrà dato un finanziamento ulteriore pari a 40mila euro;

CONSTATO che per assicurare la realizzazione degli obiettivi di razionalizzazione amministrativa e nel contempo il contenimento dei costi e il coordinamento nella gestione delle funzioni assegnate, con l’articolo 9 comma 5 della l.r. 48/2012 la Regione si impegnava ad istituire, con propria legge, un UNICO ente che accorpasse le funzioni ad oggi esercitate dall’Azienda regionale per i Sevizi scolastici ed Universitari (ARSSU)  e dall’Agenzia Liguria Lavoro (ALL), entrambi enti del settore regionale allargato gestori di competenze ed erogatori  di servizi in materia di istruzione, diritto allo studio e lavoro; 

RILEVATO che il nuovo ente pertanto nasce dalla fusione dei due attuali enti strumentali di supporto alla Regione nelle materie del lavoro (ALL) e del diritto allo studio (ARSSU);

 

INTERROGA 

la Giunta e l’Assessore competente

per sapere:

  • se è opportuno stanziare 40mila euro in un momento in cui sta per nascere, dalla fusione dell’Agenzia Liguria Lavoro e dell’Azienda Regionale per i Servizi Scolastici ed Universitari, un nuovo ente;
  • se all’interno dell’ente Regione non esistono specifiche professionalità a cui affidare il perseguimento degli obiettivi che sono stati affidati ad Agenzia Liguria;
  • fino ad oggi, quindi, chi si è occupato degli assetti tecnico-organizzativi del Distretto, della redazione dei Piani di Distretto Sociosanitario e così via;