Interpellanza su intervento di ripristino teatro della gioventù

Interpellanza su intervento di ripristino teatro della gioventù

Interpellanza

La sottoscritta Consigliere regionale,

PREMESSO che in data 30 dicembre 2014, in occasione della seduta della Giunta di fine anno, è stata approvata la delibera: “Individuazione di I.R.E. Spa quale soggetto attuatore per l’intervento di ripristino del teatro della Gioventù (euro 460.447,98)”;

CONSIDERATO che la Regione Liguria è proprietaria di tale immobile ubicato in via Cesarea 16 a Genova, il quale ha subito ingenti danni, in occasione degli eventi alluvionali dell’ottobre 2014, che hanno interessato le strutture orizzontali nonché gli impianti dell’edificio;

CONSTATATO che la Regione ha approvato tramite la sopra citata delibera di affidare la progettazione definitiva e quella esecutiva dei lavori di ripristino dei locali dell’immobile regionale alla nuova società I.R.E. Spa, (Agenzia Regionale Infrastrutture Recupero Energia), società nata dalla fusione delle tre ‘in house’ della Regione Liguria (Infrastrutture Liguria, A.R.R.E.D. e  A.R.E.);

CONSIDERATO che per l’intervento di ripristino del Teatro della Gioventù sono stati stanziati 460.447,98 euro quando i danni si aggirano sui 300mila euro;

CONSTATATO che l’Ente regionale ha già al suo interno professionalità atte a svolgere la progettazione definitiva ed esecutiva dei lavori di ripristino dell’immobile (6 geometri dipendenti, un geometra della Multiservice e un ingegnere interinale);

CONSIDERATO che al Teatro della Gioventù si è concessa anche la sospensione dei canoni di locazione a partire da ottobre 2014 sino a maggio 2015 per una cifra complessiva di circa 45mila euro. Questa sospensione è possibile sfruttando la legge regionale n° 2 del 07/02/2012;

TENUTO CONTO che il Teatro della Gioventù, o meglio la Hurly Burly Srl (la società che ne ha la gestione dal 2011), debba canoni arretrati alla Regione Liguria per oltre 105mila euro. Quindi con questa sospensione si arriva alla discreta somma di 150.000,00 € che non è poca cosa viste le condizioni di cassa della Regione;

TENUTO CONTO altresì che i cittadini per contro si trovano a pagare tasse sempre più salate, il bollo dell’auto e molte famiglie siano ancora fuori dalle proprie case a seguito dell’alluvione dell’ottobre scorso;

 

 

 

INTERROGA

la Giunta e l’Assessore competente

Per sapere:

  • perché Regione Liguria usi due pesi e due misure e per il Teatro della Gioventù sia così magnanima e prodiga a fare continui regali;
  • perché non utilizzi le professionalità che ha al suo interno (geometri ed ingegneri), ma affidi la progettazione definitiva e quella esecutiva dei lavori di ripristino dei locali dell’immobile regionale alla nuova società I.R.E. Spa, (Agenzia Regionale Infrastrutture Recupero Energia);